Seguici su

↓ Ascolta Gioia Web Radio - La voce degli studenti ↓

Ascolta "#OfficinaPiacenza: ballottagio. Intervengono Patrizia Barbieri e Paolo Rizzi" su Spreaker.

cultura

Il futuro passa nel collegio Alberoni. Il bilancio di Spazio Tesla

La nota stampa di Spazio Tesla, l’associazione che per il quinto anno ha organizzato il congresso di Fisica e Medicina Quantistica presso il Collegio Alberoni.

Pubblicato il

2 minuti di lettura

Anche quest’anno, nella Sala degli Arazzi del collegio Alberoni, scienziati, medici, esperti e ospiti hanno dialogato con il futuro. Si è concluso il quinto congresso di Fisica e Medicina Quantistica, dal titolo Acqua e Coscienza: l’interazione che guarisce. L’afflusso dei partecipanti è stato di alto livello, così come la qualità scientifica dei relatori. L’obiettivo di Spazio Tesla, l’organizzatore dell’evento, è stato raggiunto, essendosi creato quello che in fisica quantistica si può definire dominio di coerenza fra tutti coloro che erano presenti.

La centralità dell’acqua nella vita umana.

All’interno dell’evento, hanno trovato spazio alcuni momenti di interazione con il pubblico realizzati attraverso la danza e l’ascolto di musica, armonizzando ancora di più l’ambiente e riaccordando le vibrazioni del corpo umano, composto nella maggior parte d’acqua.

È stato ricordato, da più relatori, come già dalle ricerche del famoso scienziato giapponese Masaru Emoto sia stata evidenziata l’Acqua come veicolo per trasportare le vibrazioni e le frequenze all’interno del nostro essere, siano esse armoniche o disarmoniche. È stata ribadita l’importanza della connessione a un pensiero che sia benevolo e impregno di gratitudine e amore, affinché l’acqua possa trasferire la stessa armonia in tutto il corpo umano.

Un malato può raggiungere il benessere totale?

I medici hanno portato le loro ricerche e i loro concetti dimostrando come sia grande l’interazione tra mente, corpo, spirito e coscienza al fine di perseguire lo stato di benessere generale e dimenticare la semplice assenza di malattia, termine ormai anacronistico nella nuova visione olistica della medicina e della cura. La dottoressa Ornella Righi, referente scientifico di Spazio Tesla, ha auspicato che ciò possa ampliare la visione di molti altri medici che sono ancora fermi alla loro branca specialistica, per compiere un percorso che porti il malato a una condizione di benessere totale.

Vi è stata la presentazione del progetto L’Incanto di nascere a cura di Anna Chiara Farneti, un’intuizione della ricerca e della collaborazione “esplosa” durante l’edizione del 2016; progetto che si sta attivando nel reparto neo natale dell’Ospedale di Piacenza attraverso il concetto delle vibrazioni del canto come strumento di riequilibrio dei bambini nati prematuri. Presente anche il fisico piacentino Lucio Rossi, attivo nel campo della superconduttività applicata e capo del “Magnets Cryostats and Superconductors Group” al CERN di Ginevra.

Il senso di questo quinto Congresso dedicato al tema dell’acqua e della coscienza ha dimostrato che si sta formando una massa critica consapevole. La mission dell’associazione, ricordano il presidente Alberto Negri e la coordinatrice Laura Groppi, è quella di ampliare sempre le conoscenze di tutti, al fine di promuovere il risveglio della coscienza. Gli organizzatori hanno diffuso la propria soddisfazione, proiettandosi già alla prossima edizione.

Clicca per commentare