Seguici su

↓ Gioia Web Radio - La voce degli studenti ↓

Ascolta "#OfficinaPiacenza: ballottagio. Intervengono Patrizia Barbieri e Paolo Rizzi" su Spreaker.

curiosità

La benzina piacentina “Supercortemaggiore” nel museo su Enrico Mattei

Sarà rilevante nel percorso storico previsto nel museo lo spazio riservato alla scoperta del petrolio a Cortemaggiore, evento che cambiò la storia d’Italia.

Pubblicato il

1 minuti di lettura

Sabato 7 aprile verrà inaugurato a Matelica, in provincia di Macerata, il museo dedicato a Enrico Mattei, la cui ricca e rocambolesca esperienza personale, intrecciata intensamente alla storia del Paese, sarà raccontata attraverso gli oggetti, i documenti, le immagini e i cimeli raccolti dalla nipote Rosangela Mattei. Palazzo Mattei è già una meta turistica per tanti che, dall’Italia e dall’estero, si muovono sulle tracce di un uomo la cui storia meriterebbe ben più di un romanzo per essere raccontata, e che comunque già costituisce diversi capitoli nei libri di storia contemporanea.

Sarà rilevante nel percorso storico previsto nel museo lo spazio riservato alla scoperta del petrolio a Cortemaggiore, evento che cambiò la storia d’Italia e che consentì a Mattei di trasformarsi da liquidatore dell’AGIP incaricato a fondatore dell’ENI. Non a caso, tra le autorità invitate alla inaugurazione vi è anche il sindaco di Cortemaggiore, Gabriele Girometta, che parteciperà all’evento con una delegazione della cittadina piacentina, e il presidente dell’associazione Turistica Cristian Carini.

La benzina “Supercortemaggiore fu protagonista del boom economico post bellico, accompagnando gli italiani per più di un decennio fino a diventare un vero e proprio fenomeno di costume. Il cane a sei zampe, diventato il simbolo dell’ENI, fu pensato e creato per accompagnare la benzina piacentina.

In tanti ancora ricordano il carosello del 1958 interpretato da Franca Valeri e Gabriele Ferzetti con la sceneggiatura di Dario Fo e la regia di Luciano Emmer, che si concludeva con il celebre slogan: Supercortemaggiore, la potente benzina italiana. L’intreccio tra la famiglia Mattei e la provincia di Piacenza perdura anche ai tempi nostri: Aroldo Curzi Mattei, nipote di Enrico Mattei, è a capo dell’azienda piacentina Infinity Biotech, che si occupa di disinfezione di ambienti, acqua e superfici.