Seguici su

↓ Gioia Web Radio - La voce degli studenti ↓

Ascolta "#OfficinaPiacenza: ballottagio. Intervengono Patrizia Barbieri e Paolo Rizzi" su Spreaker.

curiosità

Ultimo tango nella Balera sulle Mura, annullato il festival estivo a Bastione San Sisto

Pubblicato il

2 minuti di lettura

Quando un festival chiude tutti perdiamo qualcosa.

Di solito si dice per le librerie. In questo caso ci riferiamo a uno degli eventi più originali che Piacenza ha saputo generare negli ultimi tempi.

Si chiama – usiamo il presente come buon auspicio – Balera sulle Mura, ideato dall’associazione Propaganda 1984 che oggi ha annunciato lo stop di tutta la programmazione estiva. Un fulmine a ciel sereno, arrivato attraverso Facebook con una lunga lettera che però non ne spiega le ragioni.

I rumor parlano di questioni di sicurezza, ma la missiva lo smentisce. Fatto sta che è grande il dispiacere delle tante persone (non solo giovani) che avevano trovato un luogo di aggregazione alternativo e che restituiva alla città una location come il Bastione San Sisto.

E infatti sui social i commenti sono tutti del medesimo tenore: “Non è una città per giovani”, oppure “la noia è la vera passione del piacentino”.

Una soluzione poteva essere trovata? Dal comunicato sembra di sì.

Per ora rimane un’occasione persa.

In futuro? Staremo a vedere se Piacenza saprà diventare, finalmente, anche una città per giovani.

Di seguito la lettera di Propaganda 1984

“Cari amici,

con estremo dispiacere e una lacrima che scende ci troviamo costretti a sospendere tutta la programmazione estiva di Propaganda 1984 alla Balera sulle Mura.

Abbiamo lavorato mesi per organizzare un’estate di concerti, mercatini e serate sotto le stelle, riqualificando un nuovo spazio dimenticato da tutti, creando aggregazione e cultura, diffondendo idee e socialità.

Lo abbiamo fatto, come sempre, senza prevedere un guadagno personale: come Associazione Culturale senza scopo di lucro reinvestiamo tutti gli incassi per migliorare e arricchire le proposte in cui crediamo.

Nessuno ci obbliga a farlo, e nessuno mai lo farà.
E allora perchè lo facciamo? Perchè crediamo nella nostra città. Come tutte le decine di associazioni come la nostra, che operano quotidianamente per ribadire che Piacenza non ha e non deve avere nulla da invidiare a nessun’altra città. Ma non basta.

L’abbiamo fatto in totale sicurezza, con la piena consapevolezza che nessuno si sarebbe fatto male, nè tantomeno si potesse sentire a disagio. E cosi è stato.

Sabato 2 giugno abbiamo inaugurato, e non vedevamo altro che sorrisi sul viso di chi è passato a trovarci, consapevoli che stava nascendo un nuovo spazio da vivere, ed era bello.

Non è bastato neanche questo. Purtroppo, non ci sono le condizioni per continuare al meglio con le nostre serate, e non è sostenibile per noi proseguire con la programmazione del sabato alla Balera Sulle Mura.

Tranquilli, la nostra relazione d’amore con Bastione San Sisto non è ancora arrivata al capolinea. E’ solo un arrivederci.

Noi ci vediamo a Bleech Festival 2018.

Buona estate Piacenza,

Propaganda 1984″

Muove i primi passi alla Cronaca e dopo un anno passa alla Libertà. Nel frattempo entra nella redazione di Radio Sound. Da sei anni collabora con il Fatto Quotidiano e attualmente dirige le riviste Soccer Illustrate e Sport Tribune, oltre a essere tra i contributors di Riders magazine.