Seguici su

↓ Gioia Web Radio - La voce degli studenti ↓

Ascolta "#OfficinaPiacenza: ballottagio. Intervengono Patrizia Barbieri e Paolo Rizzi" su Spreaker.

cultura

Illustrazione e giovani, la scommessa di “Arte in circolo” domenica alla Ricci Oddi

Pubblicato il

Illustrazione e giovani, la scommessa di “Arte in circolo” domenica alla Ricci Oddi
2 minuti di lettura

Domenica, nella cornice della galleria Ricci Oddi in via San Siro, si terrà “Arte in circolo – volume III”, un nuovo evento organizzato dal gruppo giovani dell’associazione “Piacenza Musei” e dall’associazione “18-30”. Il tema chiave della giornata sarà quello dell’illustrazione, un’arte poco conosciuta ma con una storia millenaria alle spalle. A partire dalle ore 10 fino al tardo pomeriggio, verrà svelato un percorso – studiato apposta per l’occasione – dedicato alla storia dell’illustrazione: dalle prime sperimentazioni su legno (la cosiddetta xilografia) fino al disegno preparatorio della famosissima “Crocifissione bianca”, l’opera del celebre artista Marc Chagall. In occasione del centenario della nascita di Antonio Fontanesi saranno esposti, in via del tutto eccezionale, alcuni quaderni con le sue illustrazioni, mai mostrati finora. Per tutti coloro che seguiranno il percorso illustrativo con “Piacenza Musei” sarà possibile visitare gratuitamente tutte le sale della Ricci Oddi. Nel chiostro della galleria, inoltre, undici giovani artisti piacentini esporranno le proprie illustrazioni legate al disegno, declinato in tutte le sue forme. Ad arricchire ulteriormente un menù già molto prelibato ci penserà Fabio Guarino, in arte “Guari Art”, che – come nelle due precedenti edizioni – intratterrà il pubblico con un’esibizione di live painting.

Illustrazione e giovani, la scommessa di “Arte in circolo” domenica alla Ricci Oddi

Proprio Fabio Guarino, direttore artistico della manifestazione (con l’aiuto del gruppo “Parete Spazio” e Edoardo Di Vincenzo), ha risposto ad alcune domande di SportelloQuotidiano.com.

Come nasce il format “Arte in circolo”?

«Il format nasce da collaborazione con Giulio Taroni e altri ragazzi nelle serate universitarie al Baciccia. Da lì, abbiamo pensato allo stimolo di organizzare un appuntamento dedicato solamente all’arte, perché questa va valorizzata anche staccandosi dai contesti più festaioli certe volte. Quindi, insieme a “Piacenza Musei” e ad altre realtà, abbiamo deciso di imbastire questa serie di eventi nelle location che solitamente non vengono sfruttate al massimo».

Perché avete scelto il tema dell’illustrazione? 

«Affrontiamo ogni volta argomenti diversi, approfondendo l’arte in tutte le sue forme. Molte illustrazioni passano quotidianamente sotto i nostri occhi, inosservate ma veramente importanti per dare un collegamento visivo alla nostra immaginazione».

Cosa accomuna gli undici giovani artisti in esposizione domenica alla Ricci Oddi?

La passione per l’arte, come professione o nel tempo libero. Sono stati selezionati in base a uno stile distintivo per le diverse facce dell’illustrazione. Inoltre, tutti hanno deciso di sposare la nostra causa, partendo con l’idea di dare il massimo per ampliare la base di giovani pronti a curare l’arte più da vicino».

In cosa consiste il live painting?

«Il live painting nasce dalla volontà di mostrare la parte esecutiva di un’opera, mettendo in luce le varie fasi di lavoro e preparazione. Il live painting attrae pubblico, porta novità e rinnova il rapporto tra arte e cittadino».

Thomas Trenchi

Creatore e gestore di Sportello Quotidiano, blog d'approfondimento sull’attualità piacentina. Collabora con il quotidiano Libertà e l'emittente Telelibertà. Ha realizzato alcuni servizi per il settimanale d'informazione Corriere Padano. Co-fondatore di Gioia Web Radio, la prima emittente liceale a Piacenza. Regista del documentario amatoriale "Avevamo Paura - Memorie di guerra di Bruna Bongiorni”. Co-autore di “#Torre Sindaco - Storia dell’uomo che promise un vulcano a Piacenza” (Papero Editore, 2017), curatore della raccolta “Sportello Quotidiano 2016-2017” (YouPubly, 2018) e autore di "La Pellegrina - Storie dalla casa accoglienza Don Venturini" (Papero Editore, 2018).