Seguici su

cultura

Palazzo Serafini e delle Poste, aste deserte per due gioielli piacentini

Pubblicato il

Palazzo Serafini e delle Poste, aste deserte per due gioielli piacentini

Belli e impossibili. È sfumata (ancora) l’asta per due gioielli piacentini: Palazzo delle Poste e Palazzo Serafini, con un prezzo di partenza rispettivamente di 881.500 euro e 1,545 milioni di euro.

Si tratta di due immobili storici che il Demanio ha messo più volte all’asta invano dal 2017, cercando di introitare nuove risorse e valorizzare questi patrimoni pubblici di pregevole valore. Palazzo delle Poste, in via Roma, storicamente denominato anche Palazzo della Spezieria della Camera ducale, è stato costruito alla fine del sedicesimo secolo. Ad oggi, alcune stanze sono soltanto intonacate e tinteggiate, ma prive della pavimentazione e degli impianti.

Palazzo Serafini, invece, sorge nei pressi di via Cavour, è stato dismesso e abbandonato una quindicina di anni fa. Dotato di un appartamento nobile con i soffitti affrescati e i mobili d’epoca, un cortile e un giardino, non ha finora trovato acquirenti. L’esecuzione di qualsiasi intervento strutturale è sottoposto all’autorizzazione della Soprintendenza.

Palazzo Serafini e Palazzo delle Poste sono solo due degli oltre quarantamila beni che appartengono allo Stato e che valgono, in totale, circa sessanta miliardi di euro. Anche a Piacenza, dunque, non c’è che l’imbarazzo della scelta per qualche “zio Paperone” di turno o per le imprese private disposte a investire su questi patrimoni.

Thomas Trenchi
(Pubblicato sul quotidiano Libertà)

Classe 1998, giornalista pubblicista. Redattore praticante dell'emittente televisiva Telelibertà e del sito web Liberta.it. Collaboratore del quotidiano Libertà. Ideatore di Sportello Quotidiano, blog d'approfondimento sull’attualità piacentina. Ha realizzato alcuni servizi per il settimanale d'informazione Corriere Padano. Co-fondatore di Gioia Web Radio, la prima emittente liceale a Piacenza. Creatore del documentario amatoriale "Avevamo Paura - Memorie di guerra di Bruna Bongiorni”. Co-autore di “#Torre Sindaco - Storia dell’uomo che promise un vulcano a Piacenza” (Papero Editore, 2017), responsabile della raccolta “Sportello Quotidiano 2016-2017” (YouPubly, 2018) e autore di "La Pellegrina - Storie dalla casa accoglienza Don Venturini" (Papero Editore, 2018). Per Telelibertà, ha curato lo speciale "I piacentini di Londra" per raccontare il fenomeno dell'emigrazione dei piacentini in Inghilterra nel secondo dopoguerra, con immagini, testi e interviste realizzate durante la festa della comunità piacentina nella capitale britannica dal 17 al 19 maggio 2019.

Clicca per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.