Seguici su

curiosità

L’azienda piacentina di disinfezione che fa scuola in Tunisia

Pubblicato il

Un’azienda piacentina fa scuola nella lotta contro la legionella (e non solo). L’altro giorno, la società di Rivergaro “Infinity Biotech” ha inaugurato un corso per “tossicologo ambientale” nel Centro di formazione professionale in Tunisia, alla presenza dell’ambasciatore italiano Lorenzo Fanara. «Questa iniziativa porterà nuovi posti di lavoro in Tunisia, oltre a un livello di professionalità elevato e qualificato», ha dichiarato l’ambasciatore, a fianco dei responsabili della “Infinity Biotech” Roberto Facchini Hernandez, Andrea Melotto e Marcello Lofrano.

Quella del tecnico ambientale è una figura specializzata in problematiche legate alla tossicità dell’ambiente (tra cui, in particolare modo, la legionella), «in grado di utilizzare le innovative tecnologie introdotte da “Infinity Biotech” per la disinfezione ambientale», spiegano i patron dell’azienda piacentina, che considerano l’inaugurazione del corso «una tappa in più verso la diffusione della cultura della disinfezione anche nel continente africano, martoriato dai batteri e dai microrganismi patogeni e potenzialmente a grave rischio». La realizzazione del percorso formativo è merito anche dell’intermediazione operata dalle associazioni “Haziel International” e “AsigItalia”.

Thomas Trenchi
(Pubblicato sul quotidiano Libertà)

Classe 1998, giornalista professionista dell'emittente televisiva Telelibertà e del sito web Liberta.it. Collaboratore del quotidiano Libertà. Podcaster per Liberta.it con la rubrica di viaggi “Un passo nel mondo” e quella d’attualità “Giù la mascherina” insieme al collega Marcello Pollastri, fruibili anche sulle piattaforme Spreaker e Spotify; altri podcast: “Pandemia - Due anni di Covid” e un focus sull’omicidio di via Degani nella rubrica “Ombre”.In passato, ideatore di Sportello Quotidiano, blog d'approfondimento sull’attualità piacentina. Ha realizzato anche alcuni servizi per il settimanale d'informazione Corriere Padano. Co-fondatore di Gioia Web Radio, la prima emittente liceale a Piacenza. Creatore del documentario amatoriale "Avevamo Paura - Memorie di guerra di Bruna Bongiorni” e co-creatore di "Eravamo come morti - Testimonianza di Enrico Malacalza, internato nel lager di Stutthof". Co-autore di “#Torre Sindaco - Storia dell’uomo che promise un vulcano a Piacenza” (Papero Editore, 2017) e autore di "La Pellegrina - Storie dalla casa accoglienza Don Venturini" (Papero Editore, 2018).Nel maggio del 2022, insieme ai colleghi Marcello Pollastri e Andrea Pasquali, ha curato il libro-reportage "Ucraina, la catena che ci unisce", dopo alcuni giorni trascorsi nelle zone di guerra ed emergenza umanitaria. Il volume è stato pubblicato da Editoriale Libertà con il quotidiano in edicola.Ecco alcuni speciali tv curati per Telelibertà: "I piacentini di Londra" per raccontare il fenomeno dell'emigrazione dei piacentini in Inghilterra nel secondo dopoguerra, con immagini, testi e interviste in occasione della festa della comunità piacentina nella capitale britannica dal 17 al 19 maggio 2019; “I presepi piacentini nel Natale del Covid”; “La vita oltre il Covid” con interviste a due piacentini guariti dall’infezione da Coronavirus dopo dure ed estenuanti settimane di ricovero in ospedale; il reportage “La scuola finlandese” negli istituti di Kauttua ed Eura in Finlandia.

Clicca per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.